fbpx
Notizie

Search Our Site

+39 055 2286370

  • English (UK)
Giovedì, 22 Giugno 2017 10:07

Canelli Città del Vino

|| || ||

Torna Città del Vino, la tre giorni di degustazioni, enogastronomia, tradizioni e musica a Canelli, città del Metodo Classico 

La manifestazione è strettamente legata al nome Gancia, famosa azienda viti vinicola produttrice di spumanti che sarà anche co-protagonista di queste giornate

Per celebrare il Metodo Classico non c'è città migliore che Canelli, luogo dove Carlo Gancia nel 1865 perfezionò, per la prima volta in Italia, questo vino prodotto con rifermentazione in bottiglia. Il programma è denso, a cominciare dal cicuito delle quattro cattedrali sotterranee che aprireanno le loro cantine aperte per degustazioni e visite. Durante le tre giornate appassionati e curiosi potranno, su prenotazione, visitare le “cattedrali sotterranee” di Casa Gancia.Queste magnifiche gallerie di affinamento risalgono al 1660, un ingrediente che ha sicuramente contribuito al riconoscimento a Patrimonio dell’Umanità per il territorio delle Langhe e Colline Astigiane.

Casa Gancia ospiterà anche la cantina BISSON di Chiavari, che ha ideato un originale processo di invecchiamento su fondale marino delle bottiglie di Metodo Classico, ad una profondità di circa 60 metri. Verranno proposti in degustazione: l’Asti Docg, l’Alta Langa Docg Metodo Classico Brut 36 mesi e lo Spumante Metodo Classico Bisson.

La visita guidata su prenotazione e le degustazioni saranno al costo di € 20,00; per chi è in possesso della Canelli Wine Card il costo sarà di € 10,00; per info e prenotazioni rivolgersi al numero: 0141 830253.

Altro evento rilevante il Secondo Forum Nazionale sul Metodo Classico dall'interessante titolo “Questione di Metodo” che si svolgerà presso le Cantine Contratto in via G.B. Giuliani 56 Sabato 24 giugno alle ore 10:00 .
Questa discussione è stata voluto e organizzata dal giornalista Vanni Cornero e riguarderà principalmente i numeri che contraddistinguono il Metodo Classico, in termini di bottiglie vendute, comunicazione, immagine, trasmissione di identità e valori territoriali.

Oltre a questo il programma prevede cene a tema, local food, eventi in piazza, accompagnati da musiche della tradizione, spettacoli e intrattenimento. 

Un’occasione unica per vivere il territorio UNESCO delle Langhe e Colline Astigiane in tutte le sue sfumature.

logo

Il nostro sito web utilizza cookie per fornire i servizi, in modo tale che sia noi, sia i nostri partner, possiamo ricordarci di te e comprendere i tuoi interessi. Utilizzando il nostro sito web, tu accetti l'utilizzo dei cookie secondo le modalità  descritte nella nostra Cookie Policy.