Notizie

Search Our Site

+39 055 2286370

  • English (UK)
Lunedì, 13 Febbraio 2017 17:44

Intervista a Riccardo Cotarella

Riccardo Cotarella Riccardo Cotarella
Riccardo Cotarella|| Riccardo Cotarella|| ||

 

Riccardo Cotarella racconta e si racconta a Daniel Thomases, un viaggio di oltre 40 anni nel panorama enologico siciliano. 

 

Una lunga intervista all'enologo Riccardo Cotarella, uno dei nomi più noti e richiesti in Italia e all'estero. La sua lunga storia, fatta di successi e battaglie, parla da sola. Si diploma in enologia a Conegliano nel 1968 e si mette subito a lavoro presso il Conte Vassalli a Orvieto. Nel 1979, assieme al fratello Renzo, anch'egli enologo, fonda l’Azienda Vinicola Falesco S.r.l, con l'obiettivo di recuperare e valorizzare i vitigni autoctoni del territorio, e dopo appena due anni fonda la società di consulenze viticole ed enologiche Riccardo Cotarella S.r.l., della quale è presidente. Cominciano così i suoi successi. Docente di Viticoltura ed enologia presso l'Università della Tuscia di Viterbo e accademico aggregato dell’Accademia dei Georgofili, dal 2013 è presidente di Assoenologi, e il suo impegno nella società civile non si ferma qui.

 

Si occupa della formazione dei giovani di San Patrignano e partecipa al progetto “Wine for life” della Comunità di Sant’Egidio. Attualmente ricopre il ruolo di presidente dell’Associazione Italiana Enologi e co-presidente dell’Unione Internazionale degli Enologi.

In questa intervista rilasciata per il magazine "Wine in Sicily", la voce del mondo del vino siciliano, Riccardo Cotarella racconta a Daniel Thomases il panorama enologico di Sicilia e come questo sia cambiato e maturato negli ultimi 40 anni. Parla inoltre di come sia cambiato il mercato e il gusto degli intenditori.

Per tutte leggere l'intervista integrale visitare il sito http://wineinsicily.com/riccardo-cotarella-40-anni-di-vino-in-sicilia-intervista-di-daniel-thomases/

logo

Il nostro sito web utilizza cookie per fornire i servizi, in modo tale che sia noi, sia i nostri partner, possiamo ricordarci di te e comprendere i tuoi interessi. Utilizzando il nostro sito web, tu accetti l'utilizzo dei cookie secondo le modalità  descritte nella nostra Cookie Policy.